Tendenze dell’interior design 2022

 In questi ultimi anni abbiamo imparato a vivere la nostra casa in maniera differente, anche a causa della pandemia e dei diversi lockdown, portandoci alla necessità di maggiori funzionalità e comfort, di un’identità personale e intima che ripecchi le nostre emozioni e il nostro modo di stare assieme nell’arredo che ci circonda.
Per questo abbiamo raccolto in questo articolo le maggiori tendenze dell’interior design per il 2022.

Un termine che vedremo protagonista sarà il 𝑴𝒊𝒙&𝑴𝒂𝒕𝒄𝒉 che rappresenta lo stile massimalista: una combinazione di materiali, finiture, pattern e texture dai caratteri forti e particolari, che una volta accostati tra loro daranno quel tocco di personale alla nostra casa, rendendola unica e originale. Insomma, tutto il contrario dello stile minimalista.

Un’altra tra le tendenze più evidenziate sarà lo stile 𝒉𝒂𝒏𝒅𝒄𝒓𝒂𝒇𝒕, ovvero decori e arredi artigianali, oggetti vintage che richiamano epoche passate e sostengono l’ambiente, assieme all’inserimento di mobili curvi, tipici degli anni ’70. Utilizzando oggetti vecchi o rovinati diamo loro nuova vita, esaltandone il senso storico e riducendo la nostra impronta sull’ambiente.

Il “green” è al centro dell’attenzione: si tratta di materiali e fibre naturali, tessuti e mobili grezzi, tonalità neutre per richiamare il tema dell’ecologia e della sostenibilità, anche attraverso il 𝑩𝒐𝒕𝒂𝒏𝒊𝒄𝒂𝒍 𝑺𝒕𝒚𝒍𝒆 ovvero l’utilizzo di carte da parati e rivestimenti con motivi floreali, di foreste, boschi e giardini. L’arredo viene completato con l’impiego di piante da interni o con l’installazione di giardini verticali, per richiamare la connessione con la natura anche nel nostro spazio personale.

La natura si rispecchia anche nei colori: il colore pantone del 2022 è il 𝑽𝒆𝒓𝒚 𝑷𝒆𝒓𝒊, ovvero il Pervinca. Un colore romantico e classico che dona stile e calore agli ambienti, anche grazie alla combinazione con gli altri elementi d’arredo.
Tra i colori più in voga troviamo quelli neutri, tenui e leggeri, come il crema e l’avorio e i colori che richiamano la natura come il verde, il blu, il giallo ocra e il marrone dalle sfumature calde.

Il 𝒑𝒂𝒗𝒊𝒎𝒆𝒏𝒕𝒐 𝒊𝒏 𝒓𝒆𝒔𝒊𝒏𝒂 viene molto richiesto: ne abbiamo già parlato nel precedente articolo (clicca qui) dei suoi vantaggi: la resistenza alle macchie e ai graffi, le grandi gamme di texture, la sua facile pulizia, il costo accessibile e la posa veloce. E’ ricercato soprattutto nei piccoli ambienti, dove grazie all’assenza di fughe riesce a dare quella sensazione di continuità che rende tutto più ampio e spazioso.

Un’altra tendenza è la separazione delle stanze open-space attraverso 𝒅𝒊𝒗𝒊𝒔𝒐𝒓𝒊 o mobili leggeri, o altrimenti 𝒍𝒊𝒃𝒓𝒆𝒓𝒊𝒆 e decori che non appesantiscono gli ambienti come un muro, ma al tempo stesso delimitano le stanze lasciandole libere di comunicare tra loro.
Aumenta lo spazio dedicato alla sistemazione della libreria, infatti si vedono sempre più scaffalature fino al soffitto o angoli lettura con panche e divani, ricavati in un angolo per dare più personalità all’ambiente.

Un altro elemento super funzionale sono le 𝒔𝒄𝒂𝒍𝒆 𝒄𝒐𝒏𝒕𝒆𝒏𝒊𝒕𝒐𝒓𝒆, che oltre a fare da tramite tra due piani, consentono di ricavare maggior spazio sfruttabile come un ripostiglio o un armadio per raccogliere e nascondere gli oggetti.

L’ambiente del bagno vede protagonista la doccia piuttosto che la vasca, e una serie di combinazioni eleganti attraverso l’utilizzo di materiali come il vetro e il legno per i rivestimenti, accostati a colori scuri, come il nero. Nonostante possa sembrare un abbinamento rischioso, affidando il progetto a un tecnico di fiducia il risultato potrà sorprendervi.

Come abbiamo visto le novità che ci attendono per questo 2022 sono davvero molte: puntano sulla praticità e l’efficienza, e un alto livello di personalizzazione degli ambienti.